Archivi tag: bitcoin

Perchè la blockchain piace ai governi più del Bitcoin.

The Blockchain Should Not Just Be Used To Issue Digitized Fiat Currency. newsbtc

Con così tanti paesi in tutto il mondo che tengono d’occhio l’evoluzione dei pagamenti dei consumatori, drastici cambiamenti sono destinati a succedere prima o poi. La Norvegia sta cercando di sbarazzarsi completamente dei pagamenti in contanti mentre in Regno Unito ci sono sollecitazioni nelle istituzioni ad abbracciare la blockchain e la valuta digitale. Ma cosa  accadrebbe se i vari paesi del mondo improvvisamente decidessero di creare la propria moneta digitale?

(altro…)

NEXTBANK : Banca del futuro o truffa del presente? L’intervista.

NextBank Project

Riporto e commento una recente intervista di Marco E.G. Maltese di Cointelegraph  su quella che sarebbe potuta essere una novità rivoluzionaria per il mondo bancario e finanziario:  NextBank. Secondo quanto pubblicizzato sul loro sito web NextBank promette un range di servizi favolosi tra cui la possibilità di depositare e trattare 135 valute diverse compreso naturalmente il Bitcoin ed altre cryptocurrencies oltre a metalli preziosi ed altro ancora. Non solo, l’offerta di servizi comprende tutto ciò che si possa immaginare da una banca, compresi i servizi di escrow e carte di credito internazionali, con un help desk in 50 lingue differenti. NextBank è registrata a Vanuatu, uno Stato-arcipelago a Est del continente australiano e prevede di ottenere le licenze necessarie entro l’inizio dell’anno prossimo. Per il momento ha intanto lanciato una campagna di raccolta fondi in crowdfunding dove a seconda della cifra investita ( da 100 a  25.000 euro) si ottiene dalla semplice prelazione di apertura conto corrente a socio azionista del progetto .

NextBank: Scams, Foolishness or Reality?

Il giornalista ha quindi pubblicato  questo articolo che vi traduco liberamente .

Cosa è NextBank? L’opinione degli esperti.
Abbiamo contattato Luca Dordolo,  uno dei primi imprenditori Bitcoin in Italia, già politico di lungo corso, consulente esterno per Kryptomith ltd, che ha avuto contatto diretto con l’organizzazione. Favorevolmente colpito dall’avvento sul mercato di una banca con tutte quelle opzioni descritte  da NextBank ha dichiarato:
 
Ne ho avuto notizia un paio di settimane fa ed ho considerato il progetto realmente stupefacente. Ho prima letto un articolo, poi ho trovato il loro sito web , quindi ho deciso di prendere contatto con il loro Press Center . Mi ha destato inizialmente qualche sospetto il fatto che una banca che dovrebbe fornire servizi in 50 lingue diverse come sostengono, abbia un ufficio stampa solo in inglese (e tedesco)”
 
Ha quindi vagliato attentamente le informazioni e le opzioni disponbili sul sito web e si è accorto che l’intero progetto sembrava inconsistente.
 
Ero intenzionato a investirci alcune migliaia di euro, ma  mi sono accorto ben presto che il progetto non stava in piedi. Nessun software,  nessun dettaglio su come e quando saranno operativi, nessuna licenza bancaria o finanziaria (dicono che avranno la licenza di Vanuatu nel 1 ° trimestre del prossimo anno). Alla fine chi mi ha risposto è solo un addetto stampa, Simon Peltin, molto gentile ed educato, ma non abbastanza esaustivo e convincente nelle sue risposte.
Ad una precisa domanda sull’ opportunità di aprire un ufficio di rappresentanza nella mia zona, Peltin ha risposto che il loro azionista principale è  austriaco  e che avremmo potuto organizzare un incontro solo in futuro (anche se  sono davvero solo a poche ore di macchina da Vienna). “
 
Dopo aver raccolto maggiori informazioni ed essere approdato su un thread di Reddit, Luca si è accorto che possono esserci solo due opzioni: ” E’ solo una truffa o, nel migliore dei casi, un bel sogno irrealizzabile di un ragazzo senza esperienza finanziaria”
Luca ha quindi informato Peltin su quanto letto ricevendo una risposta lapidaria in cui si rimandava il link della loro risposta su Reddit e alla facoltà di decidere se acquistare o meno azioni, ma ribadendo anche che era loro facoltà  se e quando organizzare qualsiasi tipo di incontro per discutere qualsiasi tipo di collaborazione.

Mr. Dordolo ha così abbandonato amaramente qualsiasi idea di investimento su NextBank, affermando che ‘questo progetto, anche se dovesse avere un minimo di validità, impiegherebbe troppo tempo per stare in piedi da solo. E’ un peccato … probabilmente non è ancora giunto il momento per i grandi investitori di finanziare  un progetto così ambizioso e innovativo . ‘

 
Una banca presente in 7 diversi paesi costa almeno 490 milioni di dollari 

Per avere un quadro più chiaro della situazione, abbiamo anche contattato un’altra persona, Simon Dixon, CEO di BankToTheFuture e Fund Manager diBitcoin Capital, da tempo nel settore finanziario. Abbiamo chiesto cosa ne pensa del progetto NextBank.
Dopo aver letto la presentazione alla stampa del progetto, ha risposto:

‘Non so niente di questa società, ma se mi fosse fatta una proposta di investimento in una nuova banca pronta per il lancio in 7 diversi paesi nel 2016, farei richiesta di vedere 7 diverse licenze bancarie solamente per iniziare il mio processo di due diligence . Devi avere una licenza bancaria in ogni paese dove si desidera operare, solo per usare la parola ‘banca’ nel tuo nome e bisogna avere il permesso da parte del governo locale  e  della banca centrale. Se non producono questi documenti, la mia due diligence è gia finita  lì e non andrei oltre ‘.

Abbiamo chiesto a Simon se pensa che qualcuno senza almeno dieci anni di esperienza nel settore bancario possa lanciare con successo una cosa come NextBank,  lui ci ha risposto così:

‘Una nuova banca richiede nuovo modo di pensare e i vecchi banchieri creano vecchie banche, ma per capire come creare una nuova banca c’è bisogno di una comprensione eccezionale di ciò che c’è di sbagliato nelle vecchie banche e probabilmente  bisogna aver lavorato in una di queste per acquisire tale esperienza. Dare una definizione di ciò che è una banca sta diventando sempre più indistinto perchè le società Fintech stanno sgretolando quello che era considerato l’essenza di una banca. Se si parla di depositi e prestiti sarebbe necessario quindi una buona comprensione del modello di rischio alla base della banca . Stanno operando in riserva frazionaria o in riserva bancaria? Se è in riserva bancaria, come fanno a fare soldi? Se con riserva frazionaria come proteggono il denaro dei correntisti? ‘

Infine, ha anche aggiunto che i fondi che ci si aspetta di  recuperare dagli investitori sono troppo pochi rispetto a quello che sarebbe necessario per un progetto di tale portata:

Per avviare una banca in un qualsiasi Paese avrei bisogno di almeno $ 20 milioni solo per presentare la domanda alle autorità di regolamentazione e altri $ 50 milioni per soddisfare i requisiti di riserva. Se stessi lanciandola in 7 paesi, dovrei moltiplicare quelle cifre per 7.

Il Punto di vista di esaminatore di certificati antifrode

Uno specialista in materia di riciclaggio Certified Anti-Money-Laudering (CAMS), Certified Fraud Examiner (CFE), e Certified Associate sul reciclaggio (AdC),  studente presso la Northeastern University College of Criminal Justice, che preferisce rimanere anonimo, avendo lavorato per 20 banche globali e sostenitore della moneta digitale e per l’accesso ai servizi finanziari per il unbanked (senzabanche), ci ha riferito il suo parere sul progetto NextBank :

Non c’è modo per nessuno di riuscire a fare questo, certamente non nel lasso di tempo che hanno delineato. Finanziariamente, logisticamente e operativamente, tutto ciò è altamente improbabile.
Dal punto di vista della conformità, mi sarei aspettato un impresa così impegnativa e una mole burocratica così grande che avrei subito nominato un amministratore delegato e un responsabile amministrativo per i documenti. Ci sono troppi strati complessi e sovrapposti di regolamentazione su cui lavorare. Non ve lo metto  a verbale, ma direi che ci sono tutti i requisiti per essere una truffa. ‘

 
 
 

Sgominata la banda del cryptolocker – chiuso l’exchanger Coinbit.it. 08/07/2015

Udine, 08 luglio 2015

btc-criminalCon l’operazione denominata Cryptowash la Polizia Postale di Udine, coordinata dalla Procura distrettuale di Trieste, ha messo fine all’ attività dei criminali informatici attraverso il ransomware Cryptolocker che ha colpito numerose attività commerciali anche in Friuli ed addiritura i pc di due magistrati della Procura di Udine, come ho riportato  precedentemente proprio su questo blog . Il malware, com’è noto, una volta eseguito sul proprio personal computer, cripta in maniera progressiva decine di tipologie di file in esso conservati rendendone impossibile la fruizione se non dietro il pagamento di una somma in bitcoin per lo sbloccaggio. Solo pagando l’utente può ricevere la chiave che consentirà di decodificare i propri file.

(altro…)

Acquistare Bitcoin – Le commissioni dei dealers – Consigli e regole da seguire

Acquistare Bitcoin – Le commissioni dei dealers e le regole da seguire

(lo so, è lungo, ma vale la pena di leggerlo fino in fondo)
10 Aprile 2015 (aggiornato il 14/08/2017)

(altro…)

Fuori dall’ Euro : Bufala (greca) o Pesce (d’aprile) purchè sia Bitcoin – La Repubblica 01 aprile 2015

Fuori dall’Euro : Bufala (greca) o Pesce (d’aprile) purchè sia Bitcoin

pesce_di_aprile_00005
Riporto di seguito la notizia lanciata da Repubblica, quotidiano noto e accreditato in Italia per le clamorose bufale che pubblica con una frequenza pressochè continua. E’ la testata ufficiale del PD infatti, la prima a pubblicare la notizia per cui il ministro ellenico dell’economia, Yanis Varoufakis, abbia deciso stamane di abbandonare l’euro per il bitcoin, tranne poi sottolineare che trattavasi di pesce d’aprile. Che Varoufakis fosse amico delle Bitcoin già si sapeva, viste anche recenti e molto serie ipotesi e seguenti interviste su una criptomoneta ellenica basata sul bitcoin e sulla blockchain , ma di fatto controllata dallo Stato greco, come toccasana per la grave crisi in cui versa il paese. Il pesce d’aprile odierno però pare qualcosa di più di una semplice burla all’indirizzo dei tedeschi e dell’Europa delle banche  e anche nella sua elaborazione si può intuire che un pensierino Varoufakis lo sta facendo seriamente sul Bitcoin.  Altro che “Pinocchio” Renzi e quei “pallonari” di Repubblica!
Buona lettura
Gavrilo

(altro…)

Blockchain Watch: Il bugiardino del Bitcoin – Bitcoin Foundation Italia 20/03/2015

Bitcoin Foundation Italia – Il bugiardino del Bitcoin

Da tempo vado dicendo e scrivendo che gli enormi ed ovvi interessi delle lobby economiche e finanziarie mondiali osservano con diffidenza uno strumento di libertà come il Bitcoin, quando peggio, accortisi di non poterci mettere le grinfie sopra, utilizzano qualsiasi mezzo, in primis i media dell’informazione tradizionale (giornali e televisione), per dare notizie completamente fuorvianti sul fenomeno dirompente delle criptovalute e fare del sano (per loro) terrorismo mediatico.
Visto i tristi primati dell’Italia in questo settore e la qualità infima dei pennivendoli (“giornalisti”) nostrani, anche la Fondazione italiana Bitcoin, unico organo apolitico e super partes di esperti e appassionati di questo settore nel BelPaese, ha voluto segnalare ed istituire un premio per le CAZZATE più grossolane pubblicate sull’argomento. E naturalmente c’era da aspettarselo, La Repubblica ed il gruppo Espresso sono in corsa per il primo posto. Di seguito riporto il primo comunicato della Fondation ricordando a tutti e non solo ai suddetti “giornalisti”, ma anche ai lettori, di informarsi, informarsi ed informarsi, controllando ferocemente le fonti, se vogliono addentrarsi nel complesso mondo delle criptovalute. Ho aperto perciò un’apposita sezione nelle CATEGORIE del blog e controllerò e riporterò il seguito dell’istituito “Bugiardino Bitcoin”, premurandomi di segnalare altre “perle di saggezza” qualora non si volesse proseguire con questo sacrosanto strumento di controllo della malainformazione.
Buona lettura.
GAVRILO
(altro…)

BITCOIN PER PRINCIPIANTI – La guida e le FAQ per iniziare

bitcoin per principianti

Bitcoin spiegato in maniera semplice

(Grazie all’autore:  Emanuele Laface)

04/01/2018 – Prima di parlare di Bitcoin vale la pena menzionare il problema che risolve. Come si garantisce il fatto che un soldo non sia spendibile due volte?
(altro…)

A New York il Bitcoin è esentasse – Marco Viviani -WebNews 09/12/2014

Un’altra vittoria per il Bitcoin, a mio parere… La vera libertà è con il Bitcoin, si passa dallo “STATO che ti OBBLIGA a pagare le tasse” a “paghi allo Stato le tasse CHE VUOI (solo ciò e quanto ritieni giusto)”, praticamente la via per demolire gli Stati Nazionali. Nel link qui sotto l’articolo di Marco Viviani per WEBNEWS sembra confermare che anche gli Yankees si sono arresi all’evidenza… Gavrilohttp://www.webnews.it/2014/09/24/paypal-introduce-il-supporto-ai-bitcoin/A New York il Bitcoin è esentasse

(altro…)

Western Union richiede il ritiro di una pubblicità comparativa con Bitcoin – Vox.com – 25/11/2014

Un sacco di gente  – me compreso –  vede Western Union come una delle società più vulnerabili alla rivoluzione dei Bitcoin. Western Union permette di inviare denaro in giro per il mondo, ma è lento e costoso. Gli entusiasti del  Bitcoin dicono che la loro tecnologia può fare la stessa cosa più veloce, e per una frazione del prezzo. Un appassionato di Bitcoin ha fatto un’immagine ( un “meme”) per illustrare il punto: Ora un altro appassionato di Bitcoin, Dave Aiello, riporta che quando ha inviato questa immagine alla sua pagina di Facebook, è stato colpito da un reclamo su copyright da Western Union.

(altro…)

Lamassu: I proprietari di Bitcoin ATM guadagnano fino a $36.000 l’anno. – CoinDesk – Pete Rizzo 21/11/2014

468_60
Traduco e ripubblico un articolo interessante di CoinDesk sulla redditività dei BTM (Bitcoin bancomat) LAMASSU nel loro primo anno di attività. Io, per chi ancora non ne fosse a conoscenza, sono proprietario ed operatore del primo Bitcoin Bancomat ( BATM) istallato ed operante in Italia (dal 20 febbraio 2014), il terzo in Europa dopo quello di Helsinki (Fi) e Zurigo(Ch), ed è a marca Lamassu. Sebbene mesi fa fossi stato invitato da Lamassu a inviare i dati statistici della mia macchina, non ho voluto ottemperare in quanto ho ritenuto che non fossero ancora significativi.
(altro…)