Il prezzo del Bitcoin cade sotto i 300 dollari – Cryptonews 04/01/15

 

Price downCosì, è successo. Dopo essersi mosso per qualche tempo attorno ai $300, il prezzo del Bitcoin è precipitato sotto i $300. Questo nuovo crollo del Bitcoin all’inizio del 2015 è una continuazione del trend ribassista dell’ultimo anno – il 2014, in cui il Bitcoin ha avuto la peggiore performance tra tutte le valute esistenti al mondo , per quanto riguarda i grafici. Invece, se aprite la mente ad una finestra di 14 mesi anzichè ad una di 12 , il Prezzo del Bitcoin ha performato molto meglio. Cercate di tenere ciò bene a mente.

Lo stato di fine anno del Prezzo del Bitcoin è stata una pessima notizia per gli speculatori, soprattutto per quelli che hanno acquistato i loro bitcoins un anno fa quando il prezzo era sopra i $1000, sperando di vendere e trarre immediatamente profitto ed invece hanno visto il prezzo stabilmente scendere.

Aspettando che sia pubblicata presto una nuova e più particolareggiata analisi, vorrei sottolineare ancora una volta che il prezzo del Bitcoin non è importante.

Nel 2014, Bitcoin è stato veramente un pessimo investimento per gli speculatori, ma un investimento molto buono per i venture capitalists. Loro hanno investito nelle cryptocurrency startups perchè hanno visto che il volume delle transazioni in Bitcoin e la sua adozione da parte di consumatori e rivenditori stava salendo.

Come CCN ha osservato in settembre , l’uso fa scendere il prezzo. Se tutti vogliono comprare e nessuno vuole vendere, il prezzo va alle stelle. Se più gente vuole vendere, il prezzo scende. Questo principio base dell’economia si applica a qualsiasi cosa, incluso il Bitcoin.

Oggi noi abbiamo una massa critica di persone che usano i loro bitcoin per comprare beni e servizi. Noi paghiamo i rivenditori in Bitcoin, e alle volte essi usano i bitcoins per pagare i loro fornitori, ma ad un certo punto della catena qualcuno converte i bitcoins in valuta corrente, e quello tirerà giù il valore del Bitcoin.

Allo stesso tempo, il Bitcoin è ben avviato sulla strada per rivoluzionare il mondo della finanza con disruptive killer apps. I Venture capitalists lo hanno capito, ed alcuni dei loro investimenti avranno dei bellissimi ritorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.